Culto domenicale

Ogni domenica mattina alle 10.30 la comunità si incontra per il culto. Noi crediamo che, per un cristiano, è molto importante partecipare alla “comune adunanza”:

Ebrei 10:24-25
Facciamo attenzione gli uni agli altri per incitarci all’amore e alle buone opere, 25 non abbandonando la nostra comune adunanza come alcuni sono soliti fare, ma esortandoci a vicenda; tanto più che vedete avvicinarsi il giorno.

Nel libro di Atti viene indicato il modo in cui i primi credenti in Cristo organizzavano i loro incontri:

Atti 2:42-43
Ed erano perseveranti nell’ascoltare l’insegnamento degli apostoli e nella comunione fraterna, nel rompere il pane e nelle preghiere. Ognuno era preso da timore; e molti prodigi e segni erano fatti dagli apostoli.

Gli aspetti principali del culto al Rifugio sono:

LA PREDICA
Ogni domenica vengono portati insegnamenti dalla Parola di Dio al fine di edificare, incoraggiare e correggere i credenti.

LA LODE
Si cantano canti ed inni che danno gloria a Dio e ci spingono a fissare il nostro sguardo su Gesù. La Parola di Dio ci incoraggia a lodare il Signore con canti.

Efesini 5:18b-19
Ma siate ricolmi di Spirito, parlandovi con salmi, inni e cantici spirituali, cantando e salmeggiando con il vostro cuore al Signore

LA SANTA CENA
Si spezza il pane e si beve il vino per ricordare il sacrificio di Gesù, il quale ha dato il proprio corpo e sangue come prezzo di riscatto per il perdono dei nostri peccati. Gesù stesso ha istruito i suoi discepoli sul ruolo del pane e del vino.

Luca 22:19-20
Poi prese del pane e, dopo aver reso grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: «Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me». Allo stesso modo, dopo aver cenato, diede loro il calice dicendo: Questo calice è il nuovo patto nel mio sangue, che è versato per voi.

CONDIVISIONE & PREGHIERA
In questo momento del culto le persone sono invitate a condividere un modo in cui il Signore sta parlando loro o una prova che stanno affrontando nella propria vita. Spesso il momento di condivisione è seguito dalla preghiera degli anziani o dei diaconi per le esigenze specifiche di un fratello o di una sorella.

Giacomo 5:13-14
C’è tra di voi qualcuno che soffre? Preghi. C’è qualcuno d’animo lieto? Canti degli inni. C’è qualcuno che è malato? Chiami gli anziani della chiesa ed essi preghino per lui, ungendolo d’olio nel nome del Signore.

Siete invitati a partecipare al nostro culto. Contattateci

Copyright © Il Rifugio Torino
Via Vitaliano Donati No. 1 angolo Corso Vittorio Emanuele II, nel cortile no. 7
WP Like Button Plugin by Free WordPress Templates